Loading...

Pompei

Pompei, importantissimo sito archeologico a pochi passi da Napoli, ha origini romane antichissime: la gens Pompeia, fondatrice della città, discendeva addirittura dagli Osci, e durante la sua lunga storia la città ha subito un gran numero di attacchi e invasioni da parte di numerosi avversari, soprattutto a causa della sua posizione sul mare e del passaggio obbligato che costituiva fra il nord e il sud del paese. Pompei sorge su un altopiano vulcanico a circa 30 metri sul livello del mare vicino alla foce del fiume Sarno, a pochi chilometri da Napoli e Salerno, vicinissima alla Costiera Sorrentina e alla Costiera Amalfitana ed ogni anno si stima che almeno otto milioni di turisti decidano di soggiornare in un hotel nel centro di Pompei a pochi passi dai famosi scavi archeologici, dal Santuario e dalle stazioni ferroviarie. Nel '62 la città fu colpita da un forte sisma e nell'autunno del '79 dopo Cristo insieme ad Ercolano e Stabia, fu vittima della tristemente famosa eruzione del Vesuvio, che la ricoprì con una pioggia di cenere e lapilli (non di lava, come spesso si legge) che cadde ininterrotta fino a formare uno strato di oltre 6 metri. E' proprio questa pioggia però a cristallizzare Pompei nel momento esatto della sua scomparsa e a farne un sito archeologico di inestimabile valore, tanto che nel 1997 diviene Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Gli scavi, iniziati per volere di Carlo III di Borbone, sono una delle migliori testimonianze della vita romana, nonché la città meglio conservata di quell'epoca e la notevole quantità di reperti è utile per far comprendere gli usi, i costumi, le abitudini alimentari e l'arte della vita di oltre due millenni fa. Visitare le rovine di Pompei è un'esperienza unica al mondo che dà la sensazione di essere catapultati in una città romana d'epoca imperiale, con le terme più antiche conosciute, risalenti al II secolo avanti Cristo, che erano composte di una zona per le donne e una per gli uomini, il Foro che era il centro della città, la casa di Menandro, tipica dimora patrizia con ancora tutti i suoi splendidi dipinti, e la famosa via dell'Abbondanza, una delle più importanti vie commerciali portata alla luce agli inizi di questo secolo e ancora ricca delle sue decorazioni, motivo per cui costituisce il percorso più vivace nella visita agli scavi; nella cenere solidificata di Pompei, addirittura, furono ritrovati dei vuoti corrispondenti a corpi, che una volta riempiti di gesso o altro materiale hanno fornito i calchi esatti delle vittime dell'eruzione. La "nuova Pompei" è una città moderna e religiosa e fu fondata dopo la costruzione del Santuario della Beata Vergine del Rosario che ebbe inizio l'8 maggio 1876; la storia del Santuario è legata a quella del Beato Bartolo Longo, suo fondatore e della contessa Marianna de Fusco, con la quale condivise una vita al servizio dei più bisognosi. Il Santuario è uno dei maggiori centri di devozione mariana, il suo interno, ricco di marmi, affreschi e mosaici, è a croce latina a tre navate con grandiosa cupola e il suo campanile, alto ben 80 metri, è oggi visibile anche a chilometri di distanza. Per chi si reca in Campania è d'obbligo riservare una parte del soggiorno per visitare questo gioiello archeologico; utilizzando le nostre guide turistiche è possibile prenotare risparmiando un hotel vicino a Pompei con buoni standard qualitativi.

Cerca offerte hotel in Italia

In collaborazione con

Destinazioni frequenti