Loading...

Le dune d'Italia in Sardegna nel deserto di Piscinas

Pagina creata da Erika Mariniello in Blog

Erika has no followers

Forse non tutti sanno che anche in Italia si può visitare un deserto naturale. Sì, avete capito bene, dune di sabbia che raggiungono un'altezza di circa 100 metri, tra le più alte d'Europa. Dove, vi starete chiedendo… In Sardegna, precisamente nel Comune di Arbus, a circa un'ora di auto da Cagliari, nella parte sud occidentale dell'isola. Se avete in programma di passare qualche giorno di vacanza in Sardegna, non perdete l'occasione di visitare questa zona perché è davvero unica. Ricordo di averla raggiunta in auto, sbagliando strada diverse volte e di essere rimasta senza parole all'arrivo per la bellezza dell'area che mi sono trovata davanti. Il deserto di Piscinas appare come una grande distesa di sabbia delimitata a un certo punto dal mare di un colore blu intensissimo; era febbraio quando ci sono capitata per la prima volta. Il periodo migliore per visitare la zona, invece, è sicuramente la primavera inoltrata, quando non è ancora affollata di visitatori e turisti, c'è poca gente e si può stare in totale relax. Il territorio circostante è brullo e non ricorda i classici paesaggi di mare tipici della Sardegna. Molto lontano dall'immagine dei luoghi più conosciuti e frequentati, il deserto di Piscinas, sorge dove un tempo erano attive le miniere tra le più importanti d'Italia. Ancora oggi, sulla spiaggia si possono vedere alcuni vagoni abbandonati e alcuni tratti delle rotaie che un tempo servivano alla miniera per il trasporto. Se siete appassionati di fotografia, non perdete l'occasione di immortalare questo angolo di paradiso che offre degli scorci davvero unici. E, se avete un pò di tempo da trascorrere qui, fatevi una piacevole passeggiata tra le dune e raggiungete il mare percorrendo una delle più belle e lunghe spiagge della Sardegna. L'acqua limpida è subito profonda e il vento, spesso presente in questa zona, crea forti correnti che, nelle giornate particolarmente ventose, rendono l'area pericolosa per fare il bagno. Se potete trascorrere l'intera giornata a Piscinas non perdetevi il tramonto tra i più suggestivi dell'isola. A circa cinquanta minuti di auto potete visitare un'altra zona turistica tra le più amate dai visitatori che scelgono la Sardegna per passare le vacanze, non solo per il mare, ma anche per la natura incontaminata e le aree d'interesse archeologico e naturalistico che si possono incontrare. Raggiungendo Santa Margherita potete visitare il tratto di costa che conduce a Teulada. Oltre alle numerose spiagge bagnate da un mare cristallino, potete, per esempio, vedere la Torre di Chia, risalente al XVII secolo, uno dei simboli della città, ancora più bella di notte, illuminata. Potete anche dirigervi fino a Capo Spartivento a pochi chilometri e magari passare la notte in un faro, oggi un Resort di lusso, l'unico in Italia dove si può dormire. Nelle vicinanze da non perdere c'è la spiaggia del morto, una piccola caletta di sabbia fine circondata dalle rocce e, forse ancora più bella, c'è la spiaggia di Su Giudeu, ampia più di un chilometro e collegata all'isolotto omonimo da una lingua di sabbia. Erika Mariniello

 

Cerca offerte hotel in Italia

In collaborazione con