Loading...

Alghero e le sue torri

Pagina creata da Erika Mariniello in Blog

Erika has no followers

Ripensando ad Alghero, cittadina in provincia di Sassari in Sardegna, capitale del corallo, mi vengono in mente dei bellissimi ricordi. Il primo riguarda proprio una delle torri che caratterizzano la città e che visitai diversi anni fa, almeno cinque. Alghero è una delle poche città fortificate che ha mantenuto ben conservato il 70% delle mura con le annesse torri. Non mancano poi i bastioni di epoca catalano-aragonese che un tempo servivano per difendere la città vecchia dal mare e, a partire da Piazza Sulis, sono dedicati alla memoria di famosi naviganti, come Colombo, Marco Polo e Magellano. I forti, tre in tutto: della Maddalena, di Montalbano e dello Sperone e le torri, urbane ed extraurbane dislocate lungo il perimetro della città. La città di Alghero può essere una meta ideale non solo per le vacanze estive, ma anche per un bel week end lungo nel periodo autunnale o primaverile. Facilmente raggiungibile grazie all'aeroporto di Fertilia, la città sarda offre tanti luoghi d'interesse e tanti spunti per vivere qualche piacevole giorno di vacanza e riposo. Il giro delle torri può essere un buon itinerario. Di certo la passeggiata lungo i bastioni è assolutamente da non perdere: dai bastioni di Marco Polo sul lato ovest della penisola si arriva fino ai bastioni di Magellano, nella zona est. Da non perdere poi le torri e il museo del corallo, molto interessante. Tornando alle torri, tra le numerose da vedere, vi consigliamo quelle difensive di San Giacomo, San Giovanni, di Vincenzo Sulis e della Maddalena. Quelle di San Giacomo e di Sulis continuano a posare le fondamenta direttamente in mare. La posizione strategica e il ruolo di raccordo tra i bastioni di Colombo e Marco Polo, hanno consentito che venisse curata in maniera particolare. A pianta ottagonale la costruzione, che onora re Giacomo I il Conquistatore, risalirebbe al XVII secolo. La torre di San Giovanni, chiamata di San Michele nel '500 e di Mezzo nel '600 aveva una funzione strategico-militare e difensiva e permetteva un rapido collegamento con la Torre de Portal, Porta Terra, con quella dell'Esperò Reial vicino al forte di Montalbano. Sorta al posto della medievale Torre dell'Esperò Reial, la costruzione risale al 500 ed è a pianta circolare con due ambienti sovrapposti e coperti da volte. Anche la torre della Maddalena è stata eretta nel XVI secolo e presenta una pianta circolare con copertura a chiave di volta e oculo centrale. La torre è conosciuta anche come "di Garibaldi", l'eroe dei due Mondi che approdò ad Alghero intorno al 1855. Il giro lungo le mura visitando le torri e i principali punti d'interesse della città vi permetterà anche di vedere il tramonto sul lungomare che è davvero suggestivo, ancora meglio se accompagnato da un aperitivo da consumare in uno dei numerosi bar vista mare. Se passate qualche giorno ad Alghero non perdete l'occasione di visitare il museo del cosìddetto "oro rosso", il corallo, ospitato nella bellissima Villa Costantino. Visitando il museo potrete fare un giro alla scoperta della storia e della cultura della città attraverso il corallo, una delle principali risorse del mare utilizzata fin dai tempi antichi per scopi di culto e legato a molte tradizioni. Erika Mariniello

 

Cerca offerte hotel in Italia

In collaborazione con